Aggiungimi su Facebook Seguimi su Twitter Aggiungimi su Google+ Maximumfilm

I migliori film sul nazismo e su Adolf Hitler

Di seguito riportiamo una lista dei migliori film sul nazismo, o nazionalsocialismo, ideologia di destra che si è diffusa nel corso dei primi anni del 900' e che ha culminato con gli eventi della seconda guerra mondiale.
Il cinema mondiale si è occupato dei nazisti e del Partito Nazional socialista con alcune opere di ottima fattura, pur trattandosi di un argomento non facile, occorre ammetterlo. I film su Adolf Hitler e sul nazismo che presentiamo in questo articolo non vogliono essere un manifesto di quella ideologia ma vogliono ricordare uno dei periodi storici più oscuri e ripugnanti che l'umanità abbia mai vissuto. Un monito per chi li guarda e uno strumento per alimentare la memoria storica di quei tragici eventi. 
I film e il cinema in generale serve sopratutto a questo.
Per chi volesse approfondire l'argomento, in un'altra rubrica si siamo occupati anche dei migliori film sull'olocauso e sui campi di concentramento.



I migliori film su Adolf Hitler e sul nazismo




1) Il pianista (2002)
Titolo originale: "The Pianist"
Durata | 150 min | Genere: Biografico, Drammatico, Guerra, Storico.
Regia: Roman Polanski |
Protagonisti: Adrien Brody, Thomas Kretschmann, Frank Finlay |

Trama del film: Si tratta del racconto di quanto vissuto dal pianista ebreo Władysław Szpilman dallo scoppio della seconda guerra mondiale con l'invasione della Polonia da parte delle truppe tedesche naziste, l'occupazione di Varsavia, la creazione del ghetto, la vita e la sopravvivenza nel ghetto e la sua fuga e sopravvivenza fuori dal ghetto, fino alla liberazione della città da parte dell'Armata Rossa e la sconfitta dei nazisti.
Link al trailer
Votazione IMDb: | 8.5 |
L'attore Adrien Brody nel film sul nazismo "Il pianista"


2) La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler (2004)
Titolo originale: "Der Untergang"
Durata | 156 min | Genere: Biografico, Drammatico, Guerra, Storico.
Regia: Oliver Hirschbiegel |
Protagonisti:  Bruno Ganz, Alexandra Maria Lara, Ulrich Matthes |

Trama del film: La vicenda si svolge durante gli ultimi dieci giorni di vita di Adolf Hitler, a partire dal giorno del suo cinquantaseiesimo compleanno, il 20 aprile 1945, fino al suicidio nel bunker di Berlino durante l'ultima battaglia, pochi giorni prima della resa incondizionata della Germania e della sconfitta definitiva del nazismo.
Link al trailer
Votazione IMDb: | 8.3 |
L'attore "Bruno Ganz" che interpreta "Adolf Hitler", capo supremo del nazismo


3) Vincitori e vinti (1961)
Titolo originale: "Judgment at Nuremberg"
Durata | 186 min | Genere: Drammatico, Guerra, Storico
Regia: Stanley Kramer |
Protagonisti: Spencer Tracy, Burt Lancaster, Richard Widmark |

Trama del film: Norimberga, 1948, Dan Haywood, un anziano giudice americano, viene invitato a presiedere una corte penale militare in un processo intentato contro quattro giudici tedeschi, accusati di aver commesso crimini contro l'umanità durante il Terzo Reich e la dittatura nazista di Adolf Hitler; essi affrontano il processo ognuno a suo modo: chi non tradisce il suo antico ideale, chi invece, come Ernst Janning, si trincera dietro un assoluto silenzio, rifiutando così ogni difesa
Link al trailer
Votazione IMDb: | 8.3 |
Una scena del film "Vincitori e vinti" con il processo ai nazisti tenutosi a Norimberga nel 1948.


4) Paragraph 175 (2000) 
Titolo originale: "Paragraph 175"
Durata | 81 min | Genere: Storico, Documentario, guerra, Drammatico
Regia: Rob Epstein, Jeffrey Friedman |
Protagonisti: Rupert Everett, Klaus Müller, Karl Gorath |

Trama del film: Il film raccoglie la testimonianza di diversi uomini e donne che furono arrestati dai nazisti per omosessualità in base al paragrafo 175, la legge contro la sodomia del codice penale tedesco, che risaliva nella prima stesura al 1871, e che fu inasprito dai nazisti. Tra il 1933 e il 1945, nel regime di Adolf Hitler 100.000 persone furono arrestate in base al paragrafo 175. Alcuni di essi vennero imprigionati, altri mandati in campo di concentramento. Solo 4.000 sopravvissero.
Link al trailer
Votazione IMDb: | 8.3 |
Una scena del film "Paragraph 175" che tratta il rapporto tra nazismo e omosessualità


5) Black Book (2006)
Titolo originale: "Zwartboek"
Durata | 145 min | Genere: Drammatico, Guerra, Storico
Regia: Paul Verhoeven |
Protagonisti: Carice van Houten, Sebastian Koch, Thom Hoffman |

Trama del film: Rachel Steinn, ebrea, fugge dalla Germania nazista di Adolf Hitler per rifugiarsi in Olanda. Grazie all’aiuto di esponenti della resistenza, di cui diverrà alleata, Rachel riesce tra mille peripezie a sfuggire a un eccidio che coinvolge la sua stessa famiglia, massacrata dai soldati nazisti del comandante Franken. Per vendicarsi di chi, tradendo, ha favorito la carneficina, Rachel assume una nuova identità che le consente di infiltrarsi tra gli alti ufficiali tedeschi.
Link al trailer
Votazione IMDb: | 7.8 |
Una scena del film "Black Book" con un alto ufficiale nazista


6) Hôtel Terminus (1988)
Titolo originale: "Hôtel Terminus: The Life and Times of Klaus Barbie"
Durata | 145 min | Genere: Drammatico, Guerra, Storico
Regia: Marcel Ophüls |
Protagonisti: Klaus Barbie, Claude Lanzmann, Marcel Ophüls |

Trama del film: Centrato sulla storia dell'Hôtel Terminus, ovvero la sede della Gestapo di Klaus Barbie (La Gestapo era la polizia segreta di Adolf Hitler e del nazismo) nella città francese di Lione durante l'occupazione nazista del territorio della Repubblica di Vichy, costituisce una sorta di biografia per immagini di quello che venne chiamato il Boia di Lione.
Link al trailer
Votazione IMDb: | 7.8 |


7) I dannati di Varsavia (1957) 
Titolo originale: "Kanal"
Durata | 91 min | Genere: Drammatico, Guerra, Storico
Regia: Andrzej Wajda |
Protagonisti: Teresa Izewska, Tadeusz Janczar, Wienczyslaw Glinski |

Trama del film: Il film racconta di quando, nel settembre del 1944, gli insorti di Varsavia si battono eroicamente con le preponderanti forze tedesche del nazismo. Decimati dai bombardamenti aerei e dagli attacchi dei carri armati i rivoltosi si ritirano verso il centro della città, contendendo il terreno al nemico metro per metro.
Link al trailer
Votazione IMDb: | 7.7 |


8) La rosa bianca - Sophie Scholl (2005)
Titolo originale: "Sophie Scholl - Die letzten Tage"
Durata | 120 min | Genere: Biografico, Drammatico, Guerra, Storico.
Regia: Marc Rothemund |
Protagonisti: Julia Jentsch, Fabian Hinrichs, Alexander Held |

Trama del film: Il film racconta la storia di Sophie Scholl, che è una studentessa universitaria che vive con il fratello Hans in un appartamento di Monaco di Baviera durante la seconda guerra mondiale e che aderisce all'associazione studentesca La Rosa Bianca, per la quale, nottetempo, scrive sui muri frasi contro il nazismo, Adolf Hitler e la guerra, insieme al fratello e altri membri dell'organizzazione.
Link al trailer
Votazione IMDb: | 7.7 |


9) I ragazzi del Reich (2004)
Titolo originale: "Napola - Elite für den Führer"
Durata | 117 min | Genere: Drammatico, sport, guerra.
Regia: Dennis Gansel |
Protagonisti:  Max Riemelt, Tom Schilling, Devid Striesow |

Trama del film: Il film racconta la storia del diciassettenne Friedrich, operaio e pugile di talento, che grazie alle doti combattive che ha mostrato sul ring entra a far parte della NaPoLa, un’esclusiva scuola in cui si formano i dirigenti nazisti del Terzo Reich.
Link al trailer
Votazione IMDb: | 7.5 |
Una scena delle prove a cui venivano sottoposti i giovani della scuola.


10) Il nemico del mio nemico - CIA, nazisti e guerra fredda (2007) 
Titolo originale: "My Enemy's Enemy"
Durata | 87 min | Genere: Drammatico, Guerra, Storico
Regia:  Kevin Macdonald |
Protagonisti:  Raymond Aubrac, Robert Badinter, Klaus Barbie |

Trama del film: Klaus Barbie è stato il capo della organizzazione nazista chiamata "Gestapo" dal 1942 fino all'arrivo degli Alleati in Francia. Per il suo lavoro è stato soprannominato il "Macellaio di Lione". Dopo la fine della seconda guerra mondiale, però, Barbie lavorò per i Servizi Segreti Americani e poi sostenne il regime dittatoriale boliviano. Il documentario prova a far luce su questa macabra storia attraverso testimonianze e fatti.
Link al trailer
Votazione IMDb: | 7.4 |


11) Il giovane Hitler (2003) 
Titolo originale: "Hitler: The Rise of Evil"
Durata | 130 min | Genere: Biografico, Drammatico, Guerra, Storico
Regia:  Christian Duguay |
Protagonisti:  Robert Carlyle, Stockard Channing, Jena Malone |

Trama del film: Il giovane Hitler (Hitler: The Rise of Evil) è una miniserie televisiva, suddivisa in due puntate, che narra la crescita di Adolf Hitler e la sua conquista del potere nei primi anni successivi la prima guerra mondiale
Link al trailer
Votazione IMDb: | 7.3 |
Robert Carlyle interpreta Adolf Hitler nel film tv in due puntate del 2003


12) The Bunker (1981) 
Titolo originale: "The Bunker "
Durata | 150 min | Genere: Biografico, Drammatico, Guerra, Storico
Regia: George Schaefer |
Protagonisti:  Anthony Hopkins, Richard Jordan, Cliff Gorman |

Trama del film: Narra degli ultimi momenti di vita di Adolf Hitler e della sua fidanzata Eva Braun, quando nella Berlino del 20 aprile 1945 si rifugiarono con alcuni esponenti importanti nazisti in un bunker, sfuggendo all'attacco dell'Armata Rossa. Dopo 10 giorni i due si suicideranno.
Link al trailer
Votazione IMDb: | 7.1 |
Adolf Hitler impersonato dall'attore Anthony Hopkins nel film del 1981


13) Hannah Arendt (2012)
Titolo originale: "Hannah Arendt"
Durata | 113 min | Genere: Biografico, Drammatico, Guerra, Storico.
Regia:  Margarethe von Trotta |
Protagonisti: Barbara Sukowa, Axel Milberg, Janet McTeer |

Trama del film: Nel 1961 la filosofa e teorica politica ebraico-tedesca Hannah Arendt si reca a Gerusalemme per seguire, per conto del New Yorker, il processo al funzionario nazista Adolf Eichmann, uno degli uomini di Adolf Hitler. Qui rimane sorpresa quando, pensando di trovare un mostro, vede solamente un uomo mediocre.
Link al trailer
Votazione IMDb: | 7.1 |
Una scena del film che racconta la storia vera del processo al criminale nazista "Adolf Eichmann"


14) Suite francese (2014)
Titolo originale: "Suite française"
Durata | 107 min | Genere:  Drammatico, Guerra, Storico.
Regia:  Saul Dibb |
Protagonisti: Michelle Williams, Kristin Scott Thomas, Margot Robbie |

Trama del film: Durante la seconda guerra mondiale Lucille Angellier vive assieme alla prepotente suocera in un piccolo paese della campagna francese. La donna attende notizie del marito, che non ha mai veramente amato, partito per la guerra. Lucille trova conforto nel suo pianoforte. La vita della tranquilla cittadina viene sconvolta dall'occupazione dei nazisti e Lucille incontra l'affascinante comandante tedesco Bruno von Falk, assegnatole per vegliare sulla sua abitazione. Nonostante le iniziali resistenze di lei tra i due nasce un'appassionata storia d'amore.
Link al trailer
Votazione IMDb: | 7.1 |


15) Gli ultimi 10 giorni di Hitler (1973)
Titolo originale: "Hitler: The Last Ten Days"
Durata | 108 min | Genere: Biografico, Drammatico, Guerra, Storico.
Regia: Ennio De Concini |
Protagonisti:  Alec Guinness, Simon Ward, Adolfo Celi |

Trama del film: La storia è ambientata a Berlino, negli ultimi giorni della seconda guerra mondiale, quando il capo dei nazisti Adolf Hitler il 20 aprile 1945 si rinchiude insieme all'amata Eva Braun nel Führerbunker sotterraneo, dove vivranno gli ultimi 10 giorni di vita fino al loro suicidio, avvenuto il giorno 30.
Link al trailer
Votazione IMDb: | 6.8 |
L'attore "Alec Guinness" impersona Adolf Hitler in questa versione del 1973 sugli ultimi giorni del dittatore.


13) Uncle Adolf (2005) (News del 29 Luglio 2015 )
Titolo originale: "Uncle Adolf "
Durata | xxx min | Genere: Biografico, Drammatico, Guerra, Storico.
Regia:  Nicholas Renton |
Protagonisti: Ken Stott, Christine Tremarco, Ron Donachie |

Trama del film: Il film racconta l'amore che il dittatore Adolf Hitler provava per la sua unica nipote Geli Raubal, che visse tre anni insieme a lui controllata e soggiogata dal capo nazista, fino a quando il 19 settembre 1931 si uccise con un colpo di pistola a soli 23 anni.
Link al trailer
Votazione IMDb: | 6.5 |
L'attore Ken Stott (Hitler) e l'attrice Elaine Cassidy nelle vesti della nipote Geli Raubal



ALTRI FILM SUL NAZISMO
Il servo ungherese (2004)
Return to the Hiding Place (2013)
Any Man's Death




Potrebbero interessarti anche: 






11 commenti:

  1. Tutti i film che mostate sono stati fatti dal vincitore. E' il vincitore che scrive la storia. Per fare un esempio a 10 anni , nel 1958, mi hanno abbuffato di film americani sui pellirossi. Il cattivo era sempre il pellirossa. Mi hanno fatto credere questo per decenni finche' non ho iniziato a pensare con la mia testa. E le cose non sono andate cosi. Stessa storia con i campi di concentramento nazisti . L'olocausto e' una bufala. Perche' non dite che nel 1939 Adolf Hitler in USA fu eletto come uno dei pretendenti al premio nobel per la pace. Perche' non dite che dal 1933 al 1936 , come aveva promesso, tolse in Germania 6 milioni di disoccupati. Si avete capito bene 6 milioni . Ma tutto cio che dico non serve a niente. La gente crede solo a quello che vuole credere.
    Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bello commento, condivido pienamente.
      suggerisco di guardare www.thegreateststorynevertold.tv
      per coloro che credono ancora che hitler sia il cattivo e gli alleati i buoni.

      Elimina
    2. 6 milioni di occupati nei campi di concentramento.

      Elimina
    3. Nelle guerre non ci sono mai stati i buoni e i cattivi e padri di famiglia si sono sempre ammazzati tra di loro...tutte le parti sono sempre colpevoli di omicidi e atrocità...ma venire a dire che l'olocausto è una bufala e Hitler è un agnellino? Mi sa che leggi solo le pagine di storia che ti piacciono...Quello che sta credendo quello che vuol credere...mi sa che sei tu, dato che il film della Rosa Bianca e della Napola sono stati fatti dalla GERMANIA, non sono le solite americanate ignoranti come credi...inoltre sei mai stato in un campo di concentramento? Milioni di uomini uccisi solo per le loro preferenze sessuali, la loro "razza", il loro orientamento politico, la loro nazionalità, la loro religione...secondo te una vita umana equivale a un posto di lavoro? No. Sappiamo tutti che ci sono migliaia di prove, voi negazionisti dovreste smetterla di fare i perseguitati e iniziare a ragionare realmente. Hai mai sentito parlare del progetto AktionT4 dove migliaia di cittadini tedeschi venivano uccisi perché handicappati? Bufala anche quella, non è vero? Peccato che ci sono documenti, foto e filmati che non sono stati bruciati...sanno tutti la verità. Seriamente, ti sembra qualcosa di giusto, fare tutto questo nel nome della razza? No. La maggior parte dei tedeschi ha capito la grande stronzata che i loro predecessori hanno fatto...è triste vedere che nel 2016 ci sono ancora estremisti che non riescono a capire la gravità delle cose e il rischio di un ripetersi degli eventi...Siete peggio di quei poveri disgraziati annebbiati di propaganda di un tempo...

      Elimina
    4. per cui, secondo il tuo ragionamento a cazzo, Caligola, Attila, Vlad III Tepes Drakul, Gengis Khan, Oliver Cromwell, Luigi XVI, Napoleone Bonaparte, Benito Mussolini, Nicolau Ceausescu, Saddam Hussein, Muammar Gheddafi, etc. erano i veri "buoni", perchè furono deposti e i vincitori li descrissero come "cattivi", mentre altri come Stalin, Lenin, Enrico VII, Elisabetta I, Carlo V, Luigi XIV, Giuseppe II d'Austria, etc etc. i cattivi perchè conquistarono, ereditarono e vissero nel potere ... Complimenti davvero ... ! Ora capisco perchè il pianeta galleggia ancora a certi livelli, e la confusione regna ancora tra la gente ignorante o quella che dubita sui dati di fatto mentre non lo fa invece davanti alle reali manipolazioni della storia ... Si capisce come mai al potere ci vanno spesso delinquenti e dittatori senza scrupoli o perfidi burocrati che manovrano a proprio piacimento il popolino ... La nostalgia dell'oscurità è la reale demenza dei filistei

      Elimina
  2. vabbè ma IL DIARIO DI ANNA FRANK??????????????????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il diario di anna frank, che ammetto di non aver visto, forse andrebbe nella categoria (parallela) dei film sui campi di concentramento. Capisco che il titolo del post è fuorviante perchè cita "film sul nazismo" ma come vedi la lista è fatta esclusivamente di film che ruotano intorno alla figura di hitler e del partito. Nell'altro post ho inserito tutti i film sui campi di concentramento e sull'olocausto. Forse avrei dovuto fare un unico post perchè gli argomenti sono praticamente sovraponibili....

      Elimina
  3. eh già..ma penso di capire il tuo ragionamento..la figura di Hitler nel panorama storico è talmente al di sopra delle figure di "normali"eroi e controeroi che le hai dedicato una aposita sezione.penso cosi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già. Comunque ho guardato e il film di anna frank lo avevo inserito proprio nell'altro post sui campi di concentramento.

      Elimina
  4. Salvador Allende, comunista cileno, diceva:" I popoli fanno la Storia, ma solo i potenti la raccontano". E aveva ragione. Spesso è così. Nel suo caso peró, deposto da Pinochet con un colpo di stato manovrato da Kissinger e dalla CIA, proprio un film americano (Missing) ha denunciato le atrocità di quel golpe militare pilotato dal Pentagono. Anche sui pellerossa, dopo le saghe di Ford e John Wayne, film americani come Soldato Blu o Balla coi Lupi hanno rimesso le cose a posto, distinguendo i buoni dai cattivi, per non dire di film come Apocalypse Now, Platoon, Nato il 4 Luglio, Tornando a Casa o Il Cacciatore che hanno denunciato, da americani, le nefandezze compiute dal loro esercito nella guerra del Vietnam.
    Sulla seconda guerra mondiale poi, sempre gli americani, restituiscono l'onore ai tedeschi grazie al film Operazione Valchiria, con Tom Cruise, che racconta del più audace attentato ad Hitler organizzato dal Colonello della Wehrmacht Van Stoppenberg che avrebbe evitato 35 milioni di morti dell'ultimo folle anno della guerra totale del Fuhrer.
    Persino un americano patriota e conservatore come Clint Eastwood con il film Lettere da Iwo Jima ha riconsegnato un po' di umanità all'esercito giapponese considerato dalla storia più spietato di quello tedesco.
    Tuttavia è normale che chi vince racconti meglio gli orrori di chi perde e nasconda le proprie magagne. Basta guardare cosa è successo in Iraq con Saddam dove si è taciuto delle stragi di innocenti compiute dagli eserciti occidentali per spodestare il dittatore e, di contro, si sono inventate armi di distruzione di massa in mano al dittatore persiano che, come gli stessi giornalisti americani hanno poi rivelato, non fossero mai esistite.
    Su Hitler peró e sul negaziobismo ci andrei piano. Qui non si tratta di vincitori che raccontano quelli che gli pare, ma della storia di uno dei personaggi politici più folli e malvagi mai esistiti, a capo di un regime altrettanto sanguinario, orribile a tale punto da essere rimosso dai libri di storia e dalla loro memoria, per vergogna, proprio dagli stessi tedeschi.

    RispondiElimina
  5. Sbagliate tutti, tutto questo non è mai accaduto. E' solo un mondo fittizio. Un'illusione in cui viviamo. In realtà siamo solo delle fonti di energia, un nutrimento per... ma caspita, non avete ancora preso la pillola rossa?

    RispondiElimina